Vai a sottomenu e altri contenuti

Imposta di Soggiorno

Data pubblicazione on line: 27/04/2018

il Comune di Stintino ha istituito con delibera di Consiglio Comunale n. 56 del 28.11.2017 l'imposta di soggiorno ai sensi dell'art. 4, D.lgs. 23/2011, per i pernottamenti effettuati dal 1° maggio al 31 ottobre di ogni anno.

Il relativo gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo.

Presupposto dell'imposta è il pernottamento dietro corrispettivo, nelle strutture ricettive alberghiere, extra alberghiere e all'aria aperta situate nel territorio del Comune di Stintino, individuate dall'art. 2 del Regolamento.

Soggetto passivo dell'imposta è colui che pernotta nelle strutture ricettive ubicate nel territorio del Comune di Stintino.

L'imposta è determinata per persona e per numero di pernottamenti ed è articolata in maniera differenziata secondo la tipologia di strutture ricettive, nonché in relazione alle caratteristiche proprie delle medesime.

In caso di omesso versamento dell'imposta, il turista dovrà sottoscrivere una dichiarazione di rifiuto di pagamento del tributo cui farà seguito l'attività di accertamento da parte dell'ente locale che si concluderà con la comminazione di sanzioni pecuniarie per il turista.

Per usufruire delle esenzioni espressamente previste dall'art. 5 del vigente Regolamento, DEVONO OBBLIGATORIAMENTE essere compilate le dichiarazioni previste per il caso specifico.

Obblighi del Gestore sella struttura ricettiva

I gestori delle strutture ricettive, di cui all'articolo 2 del Regolamento comunale, sono tenuti a:

a) informare i propri ospiti, in appositi spazi, dell'applicazione, dell'entità, delle esenzioni dell'imposta di soggiorno;

b) richiedere il pagamento dell'imposta di soggiorno entro il momento della partenza del soggiornante ed a rilasciare apposita e separata ricevuta, (generata in automatico dal sistema GE.I.S. sotto la voce 'bollettario elettronico'. Nelle more dell'acquisizione delle credenziali del portale dovrà essere rilasciata ricevuta cartacea);

c) a far compilare, al soggetto passivo che non ottemperi al pagamento, apposito modulo di rifiuto ed a trasmetterlo tempestivamente all'amministrazione comunale;

d) in caso di rifiuto di compilazione del modulo di cui alla lettera precedente da parte del soggetto passivo, a segnalarne l'inadempienza mediante compilazione di apposito modulo di segnalazione, da trasmettere tempestivamente all'amministrazione comunale;

e) a trasmettere al Comune apposita dichiarazione dalla quale risulti il numero di pernottamenti, distinti tra imponibili ed esenti, ed a riversare contestualmente l'imposta con le modalità di cui all'articolo 7 del Regolamento - eventualmente diminuita della percentuale di cui al comma 2 del medesimo articolo - entro il 16° giorno del mese solare successivo a quello in cui sono avvenuti i pernottamenti presupposto dell'imposta.

La dichiarazione periodica si compila e si presenta on-line attraverso l'applicativo messo a disposizione collegandosi al seguente indirizzo: Link Portale GE.I.S.

f) a trasmettere al Comune, entro il 30 gennaio di ogni anno e secondo le modalità di cui all' articolo 8 del Regolamento, in qualità di agente contabile, il conto della gestione secondo le modalità previste dalla legislazione vigente. Il Comune è tenuto a segnalare alla Corte dei Conti la mancata presentazione del conto della gestione;

g) a conservare per almeno cinque anni copia delle ricevute rilasciate ai soggiornanti, delle dichiarazioni periodiche trasmesse al Comune, dei riversamenti effettuati nonché di ogni altro documento riguardante la gestione dell'imposta.

Versamenti


1. Il gestore della struttura ricettiva effettua il riversamento al Comune di Stintino dell'imposta di soggiorno dovuta, entro il 16° giorno del mese solare successivo a quello in cui sono avvenuti i pernottamenti, con le seguenti modalità:

  • a mezzo versamento sul c/c bancario sul conto n. IBAN IT67K0101565550000000010001 intestato al Comune di Stintino - Servizio Tesoreria, presso Banco di Sardegna S.p.a. in contanti presso gli sportelli della banca tesoriera oppure mediante bonifico bancario, oppure a mezzo versamento sul c/c postale intestato al Comune di Stintino.

2. Il gestore della struttura ricettiva ha facoltà di trattenere su ogni riversamento eseguito a favore del Comune di Stintino fino ad un massimo del 5% dell'imposta lorda riscossa direttamente, a titolo di parziale rimborso delle spese gestionali connesse alle attività di riscossione e rendicontazione svolte per conto dell'Amministrazione comunale in veste di agente contabile nonché delle spese sostenute per le commissioni bancarie di incasso.

L'imposta di soggiorno è gestita tramite il portale GE.I.S.


Le strutture ricettive per ottenere le credenziali di accesso al portale, devono compilare il modulo ''Dati struttura ricettiva'' disponibile sul sito (differente a seconda che il gestore sia una persona fisica o una persona giuridica) e trasmetterlo alla email: info@comune.stintino.ss.it oppure consegnare il cartaceo all'ufficio protocollo del Comune.

Il sistema procederà, di default, ad inviare al Gestore una email dall'indirizzo area.soggiorno@tributi.eng.it, con le credenziali di primo accesso, con il link e con il manuale del portale.

Per supporto e chiarimenti tecnici (legati all'utilizzo del software) sarà attivo, a partire dal primo maggio, l'indirizzo email: area.soggiorno@tributi.eng.it.

Si riporta di seguito il link per accedere al portale GE.I.S.: Link portale GE.I.S.

AVVISO

Coloro i quali non avessero ottenuto le credenziali, nelle more dell'utilizzo del portale GE.I.S., dovranno rilasciare agli ospiti della struttura apposita e separata ricevuta cartacea attestante il pagamento dell'imposta di soggiorno e utilizzare la modulistica a disposizione in allegato alla presente pagina.

Si ricorda che, ai sensi dell'art. 9 lettera e del Regolamento, la prima scadenza per la trasmissione al Comune della relazione periodica relativa al mese di maggio, da effettuarsi tramite il portale GE.I.S, è il 16 giugno.

Rimborsi e compensazione

  • Il rimborso delle somme versate e non dovute, da parte dei gestori delle strutture ricettive, deve essere richiesto dall'avente diritto entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento ovvero da quello in cui è stato definitivamente accertato il diritto alla restituzione.
  • Nei casi di versamento dell'imposta di soggiorno in eccedenza rispetto al dovuto, l'importo in eccedenza può essere recuperato mediante compensazione con i pagamenti dell'imposta stessa, da effettuare alle successive scadenze. La compensazione è effettuata previa richiesta motivata e documentata da presentare al Comune di Stintino almeno trenta giorni prima della scadenza del termine per il versamento oggetto della compensazione, ai fini della preventiva autorizzazione.
  • Non è rimborsata l'imposta per importi pari o inferiori a euro venti.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Regolamento sull'Imposta di Soggiorno Formato pdf 159 kb
Tariffe imposta di Soggiorno Formato pdf 184 kb
Modulo dati struttura - persona giuridica Formato pdf 51 kb
Modulo dati struttura - persona fisica Formato pdf 52 kb
Dichiarazione rifiuto pagamento Formato pdf 42 kb
Autocertificazione esenzione Formato pdf 43 kb
Modulo a cura del Gestore - Dichiarazione di omesso pagamento e compilazione Formato pdf 54 kb
Modulo a cura del Gestore - Richiesta Rimborso/Compensazione Formato pdf 39 kb
Locandina informativa da esporre Formato pdf 213 kb
Manuale per l'utilizzo del portale GEIS Formato pdf 1849 kb
Dichiarazione rifiuto pagamento (versione in inglese) Formato pdf 39 kb
Locandina informativa da esporre (versione in inglese) Formato pdf 225 kb
Autocertificazione esenzione - (versione in inglese) Formato pdf 45 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Servizio TRIBUTI
Referente: Antonio Diana
Indirizzo: Via Torre Falcone n° 26 07040 Stintino (SS)
Telefono: 079 522029
Fax: 079 522040
Email:
Email certificata:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio